CRIMINOLOGIA.IT

PSICHIATRIA FORENSE
CRIMINOLOGIA CLINICA

INDICE

 
 

 

 

La psichiatria è la "sola forza più distruttiva che ha condizionato... la società negli ultimi 50 anni."
(Thomas Szasz,
Professore emerito di Psichiatria, 1994)


"Il DSM-IV non è un documento emozionante. E' puramente descrittivo e non presenta nuovi discernimenti scientifici o alcuna teoria riguardo alle cause dei molti disordini mentali che elenca."
(Elliot S. Valenstein, biopsicologo, autore di "Incolpare il cervello")

 
 

"Questo è un crimine contro lo spirito.
Questo è uno stupro contro l'anima."

(Diana Loper,
Fondatrice associazione sopravvissuti all'elettroshock, 1995)

 

"Le molte critiche devastanti alla psicoanalisi possono in larga misura essere estese anche a quella psichiatria che nasce e cresce in concorrenza con la psicoanalisi, ma per sovrapposizione, copiandone dunque a volte in maniera acritica precisamente gli assunti metodologici più inconsistenti, come la presunzione dell'analista di potersi calare al pari di un sempre luminoso speleologo dentro qualunque buia voragine dell'anima umana. Questi limiti sono ancora più evidenti ed eloquenti in certe analisi impropriamente dette criminologiche, ma effettivamente condizionate da un livello formativo che include conoscenze psicologiche e psichiatriche ancora inferiori rispetto ad una formazione specialistica."
(Francesco Sidoti, Presidente del Corso di Laurea in Scienze dell'Investigazione, Università degli Studi di L'Aquila, in Prefazione al "Manuale di Metodologia peritale", di Saverio Fortunato, Ursini Edizioni, 2004)

 

"Solo per mezzo del Füherer i nostri sogni di oltre 30 anni, quelli di applicare l'igiene razziale alla società, sono diventati realtà."
(Ernst Rudin, Professore di Psichiatria, Commissario Società Tedesca per l'Igiene Razziale 1940)

"Centinaia di migliaia di persone vennero private del loro onore, lavoro, famiglia e di un posto dove vivere". E vennero "private dei loro diritti senza una ragione" durante il regime punitivo politico-psichiatrico-sovietico."
(Anatoli Prokopenko, autore di "Psichiatria insana", 1998)

 
   

 

"Psichiatri e psicologi, come Sigmund Freud, hanno fallito nel capire e tanto meno nel curare le cause della malattia mentale. La storia della psichiatria è caratterizzata dall'abbondanza di applicazioni sperimentali brutali, che nessuno oserebbe chiamare trattamenti."
(Thomas Szasz, Professore emerito di Psichiatria, 1994)

"Dalle nozioni energetiche del freudismo, non sembra si possa dedurre nulla di scientifico, tanto sono vaghe in senso vago e metaforiche; suggestive, forse, ma non suscettibili di convalida empirica."
(Saverio Fortunato, direttore di Criminologia.it, 2004)

     

"L'utilità raggiunta dai modelli ormai standars ed universalmente accettati -i quali, con tutti i loro difetti e possibilità di miglioramento, hanno quantomeno avuto il mai troppo lodato risultato di fornire un linguaggio comune alla baraonda di concetti imperante prima di loro, nonché all'orgia metafisica di impronta psicoanalitica e non solo - viene liquidata un poco troppo sbrigativamente dal Fornari, secondo cui il malcapitato perito troverebbe un placido (e, sembra, illusorio) conforto nel "...rassicurante dizionario americano (il DSM nell'ultima o penultima versione) che tutto cataloga e numera, anche ciò che non è possibile (i Disturbi Non Altrimenti Specificati o Disturbi NAS)", in "Trattato di psichiatria forense", VII ed., Torino 1997, p. 126"
(Cesare Marziali, giudice Tribunale di Ancona, in Manuale di Metodologia Peritale di Saverio Fortunato, , Ursini Edizioni, Cz 2004, p. 179).

 
 

"La nostra società   non compensa chi fa andare bene le cose; non produce, per esempio, il giurista della prevenzione al crimine  o al delitto (cioè, chi previene col bene il male), ma preferisce produrre industrialmente psicologi, consiglieri familiari, assistenti sociali, psichiatri, educatori carcerari, criminologi, maestri di scuola speciali... Mentre, è del tutto evidente, che il più felice paese non è quello che dispone del massimo numero di questi personaggi, bensì quello che più di ogni altro può farne a meno."
(Saverio Fortunato, specialista in Criminologia clinica, autore del primo Manuale di Metodologia peritale, Ursini Edizioni, 2000)

 
     

La perizia psichiatrica è scientifica? di Dott. Cesare Marziali (giudice del Tribunale di Ancona, coautore del Manuale di Metodologia Peritale di Saverio Fortunato)

 

 

Per una critica epistemologica alla perizia psichiatrica forense, come tentativo di ricondurla a criteri di scientificità, di Prof. Saverio Fortunato, Specialista in Criminologia Clinica.

   

Sul tessuto epistemologico della psichiatria, di Prof. Giuseppe Guida (docente di filosofia, coautore Manuale di Metodologia Peritale di Saverio Fortunato)
   

"Verità" peritale in senso vero come problema gnoseologico, di Saverio Fortunato

 

 

Sulla critica epistemologica alla psicoanalisi di Giuseppe Guida e Saverio Fortunato
   

Recensione del nuovo libro di Saverio Fortunato, Ursini Edizioni
Manuale di metodologia peritale, di avv. Mario Pavone (patrocinante in Corte di Cassazione)

   

Simposio: Critica alla metodologia della ricerca psichiatrica e diritti umani, aspetti giuridici e sociali
   

 

 
 
 

Imbracciò il fucile e in libertà assoluta lo uccise. Poi seppe dalla perizia che non era libero né di intendere né di volere (Pontiggia, L'arte della fuga)

Carcere/ Sul caso clinico Angelo Izzo
Né con Abele né con Caino. Il limite della psichiatria forense
, di Saverio Fortunato

   

A singular forensic report, di Prof. Mario  Araña Suárez

 

 

Firenze, Corte d'Appello conferma condanna alla psichiatria
   

Sulla "diagnosi" dell'iperattività (ADHD)
Dire che un bimbo è mentalmente malato non è una diagnosi ma una stigmatizzazione, di Prof. Thomas Szasz 

   

Psicofarmaci e crimini, di Prof. Saverio Fortunato

Rignano Flaminio ed i falsi abusi all'infanzia
La psichiatria non è la criminologia clinica
   

Interpellanza parlamentare in sintonia con Criminologia.it
Nei tribunali servono più criminologi clinici
Psichiatria e Psicologia sono condizione insufficiente per occuparsi di crimini
di On. Francesco Paolo Lucchese
   
 

PSICHIATRIA, 30 ANNI DOPO
Una riflessione sui manicomi e sugli effetti "legge Basaglia"


"Un errore l'antipsichiatria"
di Dott. G.L. Biagini (Psichiatra, USL 6 Presidio Ospedaliero Servizio Psichiatrico Piana di Lucca)


Psichiatria, intervista al Dott. Biagini, di Saverio Fortunato

   

Criminologia clinica
Stigma, identità, normalità, handicap
Il deviante normale

   

Critica al concetto di "malattia malattia"
La pazzia del "posto",
di Erving Goffman
   

A 30anni dalla "legge Basaglia"
Dal manicomio al terricomio
   

TOLTI BIMBI AI GENITORI PER UN DISEGNO OSE', INCARICO A GRAFOLOGO. FORTUNATO: «DALLA PADELLA ALLA BRACE!»

"Stia tranquilla e non faccia scene, prepari le cose dei suoi bambini e ce li consegni"
Un disegno osé e... oplà, via i figli! di Dott. Marco Capparella

   
Infermità mentale ed etica dell'investigazione, di Dott.ssa Gabriella Piozzi (aipgitalia.org)
   
Adolescenti autori di crimini violenti contro i familiari, di Dott.ssa Michela Carmignani (aipgitalia.org)
   

Psicofarmaci e bambini di Sen. Valerio Carrara

   
   
 

L'opinione, richiesta dalla rivista Diritti dell'uomo
PSICHIATRIA:
la mania d'inventare malattie mentali e di non tacere su ciò che nelle scienze non si conosce
di Prof. Saverio Fortunato

   


© - Criminologia.it - © VIETATA LA RIPRODUZIONE - Per contatti