SCUOLA SUPERIORE PER MEDIATORI LINGUISTICI  DI VIBO VALENTIA


Prof. Saverio Fortunato
(Il Presidente)

ISTITUTO CRIMINOLOGIA.it MARCO CAPPARELLA

Vibo Valentia

 

Dall'elenco dei Docenti per Materia dell'Istituto Criminologia.it

 

 







 


Specialista in Criminologia Clinica, ha conseguito l'abilitazione di Stato per l'insegnamento di: Filosofia, Psicologia, Sociologia, Antropologia e Pedagogia; è specialista e abilitato per l'insegnamento ad alunni in situazione di handicap. All'Università degli Studi di L'Aquila per il Corso di Laurea in Scienze dell'Investigazione ha insegnato: Indagine e Semiotica del Linguaggio; Devianze e Tecnologie Educative e di Contrasto; Sopralluogo sulla Scena del Crimine; ed è stato relatore anche per le tesi di laurea di Criminologia. All'Università Ludes di Lugano ha insegnato Criminologia Clinica. President of CSI:Forensic, UNITED NATIONS Academic Impact Member; è Cittadino Onorario del Comune di Capistrano; è stato insignito della medaglia International Police Science Association Unione degli Emirati Arabi. Nel 2007 ha conseguito un Premio a Los Angeles per la critica al tessuto epistemologico della Psichiatria. Nel 2008 un suo saggio sui crimini nella scuola americana è stato pubblicato sul sito ufficiale di Barack Obama. Tra le sue opere: Senso e Conoscenza nelle Scienze Criminali, con un capitolo introduttivo di Thomas Szasz (Professore Emerito di Psichiatria Health Science Center State University di Syracuse New York); Sul metodo e contro il metodo scientifico in perizia, con la prefazione di Piero Luigi Vigna (Procuratore Nazionale Antimafia) e Post-fazione di Ferrando Mantovani (Professore Emerito di Diritto Penale all'Università di Firenze). E' stato prefatore del libro Temi Desnuda, Contro il Processo Indiziario, scritto dai magistrati: Gennaro Francione (Giudice e Drammaturgo) e Ferdinando Imposimato (Presidente Onorario Aggiunto della Corte Suprema di Cassazione); e dall'avv. Paolo Franceschetti (Patrocinante in Corte di Cassazione). Ha tenuto a Montecatini Terme (insieme a Piero Vigna e Ferrando Mantovani) un ciclo di lectio magistralis a una delegazione di Professori universitari e colonnelli dell'Accademia di Polizia Rumena e Università Alexandra Ioan Cuza di Bucharest. E' membro dell'Associazione Nazionale Carabinieri (ANC) e dell'Associazione Finanzieri d'Italia (ANFI). Nel 2012 e poi nel 2014 presso la Camera dei Deputati a Roma ha consegnato il Premio Criminologia.it all'FBI americana e al Dr Nino Di Matteo (Sostituto Procuratore della Repubblica di Palermo). E' Fondatore e Presidente dell'Istituto Criminologia.it di Vibo Valentia.
 



 




 
 
   
   
     
     
   
 
   
 
   
   
     


 

 
Generale Arma Carabinieri; ha prestato servizio presso il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, quale capo della Segreteria NATO-UEO. Ha partecipato alle seguenti esercitazioni internazionali e multinazionali: -EOLO 2002 in ambito EUROFOR; -CME 2002 (Crisis Management Exercise) presso il Consiglio d’Europa;
-LUCERNA 03.  Ha svolto attività quale esperto nazionale di polizia presso il Consiglio d’Europa nel corso del 2002. Ha eseguito missioni di breve durata in Eritrea (presso la missione UNMEE), in Bosnia-Erzegovina (presso SFOR) ed in IRAQ (presso la missione Antica Babilonia) nonché in numerosi Paesi per attività di cooperazione internazionale militare bilaterale. Ha partecipato a due conferenze organizzate dall’US Departement of State e dall’US Institute of Peace tenute a Washington DC il 20 e 21 gennaio 2004, rispettivamente sul ruolo delle forze di polizia nelle operazioni di stabilità e sull’assetto di sicurezza in Iraq. Ha partecipato al Consiglio NATO – Russia del 5 aprile 2004 come membro e speaker della delegazione italiana, tenendo un intervento sul ruolo delle Forze armate nella lotta al terrorismo. Ha partecipato al conflitto nella ex-Jugoslavia contingente multinazionale di pace dispiegato sul fiume Danubio “conflitto ex Jugoslavia“ anno 1984 ove gli sono stati riconosciuti i beni combattentistici. Insignito della Medaglia di Bronzo di Benemerenza del Sacro Ordine Costantiniano di S. Giorgio in data 23.04.2009 (Roma 4 giugno 2009) nr.243/09 di repertorio. Membro del gruppo di lavoro internazionale, di cui ha presieduto le riunioni tenute in Italia, per la costituzione della Gendarmeria Europea (EUROGENDFOR). Ha elaborato il progetto per la costituzione del COESPU (Center of Exlellence for Stability Police Units) istituito a Vicenza in attuazione dichiarazione del G-8 di Sea Island del 2004. Ha comandato il Reggimento MSU (Multinational Specialised Unit) nell’ambito della missione NATO in Kosovo (KFOR) dal 23.8.2006 al 26.82007.


 

 
 
 
 
 
     







 

Luogotenente Guardia di Finanza. Ha ottenuto per meriti di servizio:
•Croce di argento per anzianità di sevizio;
•Croce d’oro per anzianità di servizio;
•Medaglia di bronzo lunga navigazione;
•Medaglia di bronzo lungo comando;
•Medaglia di bronzo Benemerenza Sacro Ordine Cost. di S. Giorgio;
•Croce commemorativa Ministero Finanze per Missione di Pace (risoluzioni 787/92 e 820/93 ONU) a favore pacificazione territori ex- Jugoslavia;
•Medaglia dalla U.E.O per stesse operazioni;
•Medaglia Mauriziana per 5 lustri di carriera;
•Nomina a Cavaliere della Repubblica Italiana anno 2011
     


 

Sostituto Commissario Polizia di Stato Sez. Polizia Giudiziaria Procura Repubblica di Genova Ha ottenuto per meriti di servizio:
•Medaglia d’oro al merito di servizio 22.11.2011
•Croce di bronzo per anzianità di servizio 10.8.2011
 
 
     






 

magistrato, è Procuratore Capo della Repubblica di Massa. Nel 1975 entra in Magistratura, registrando questi passaggi:
- 27.03.1975: decreto ministeriale di nomina ad Uditore giudiziario
- 15.04.1975: immissione nell’esercizio ufficio di Uditore giudiziario senza funzioni presso il Tribunale di Roma;
- 30.11.1976: immissione nell’esercizio delle funzioni di Pretore presso la Pretura Unificata di Livorno;
- 22.06.1977: immissione nell’esercizio delle funzioni di Giudice presso il Tribunale di Firenze;
- 23.07.1990: collocamento fuori ruolo quale componente eletto del Consiglio Superiore della Magistratura
- 05.10.1995: conferma del collocamento fuori ruolo ed assegnazione all’Ispettorato Generale presso il Ministero della Giustizia
- 10.01.2002: rientro in ruolo ed immissione nell’esercizio delle funzioni di sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Firenze;
- 10.06.2010: nomina (all’unanimità) a Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Massa

Si è occupato di processi per gravi fatti di terrorismo e di criminalità comune ed organizzata, vivendo assoggettato a scorta armata (con auto blindata, autista e carabiniere armati) per il periodo di sei anni circa, a seguito di minacce di gravi attentati alla sua incolumità intercettate durante la celebrazione di un processo per fatti di terrorismo ed eversione costringendolo a trascorrere 42 notti fuori dalla sua abitazione, in luoghi sempre diversi. E' stato eletto membro nel Consiglio Superiore della Magistratura (1990/1994) e addetto all’Ispettorato Generale per otto anni (1998/2002). Ha insegnato (1982/1991) Diritto Penale e Diritto Processuale Penale alla Scuola Allievi Sottufficiali dei Carabinieri di Firenze; è stato componente della Commissione d’esami per l’Abilitazione all’attività forense negli anni 2002/2004; ha insegnato Diritto Processuale Penale al Corso di laurea in Scienze dell’Investigazione dell’Università degli Studi di L’Aquila nell’anno (2004/2008) e alla Libera università Ludes di Lugano; dal 1991 a oggi è componente della Commissione Tributaria di 2° grado di Firenze (oggi regionale per la Toscana), in qualità di vice Presidente di Sezione.