Antropologia - istituto criminologia.it
 


Diploma triennale equipollente  Laurea in Scienze della Mediazione Linguistica (Classe L-12)
Indirizzo Criminologia e Intelligence

 

 
M-DEA/01 Antropologia Criminale
 
 
 
 
Periodo

Esame (anche Integrativo)

6 CFU  
 
SSD attività didattica
 
Obiettivi

-Il corso intende fornire un quadro di riferimento dello sviluppo della ricerca in criminologia, tenendo conto della conoscenza dei principali concetti dell’Antropologia Culturale. Obiettivo principale sarà quello di osservare gli altri e se stessi nonché di individuare le forme di pregiudizio e di valutazioni preconcette che spesso condizionano le relazioni sociali e quelle investigative e processuali.

Programma La parte generale tratterà delle definizioni dei fenomeni criminali e delle fonti delle conoscenze criminologiche.
Saranno analizzate le più recenti modalità di valutazione dell’impatto dei fattori socio economici sulla genesi dei fenomeni criminali.
La parte centrale del corso affronterà il tema degli studi sulla personalità del delinquente.
La parte finale sarà dedicata agli strumenti della risposta sociale al crimine ed alla misurazione della loro efficacia. Particolare importanza è dedicata al problema della criminalità in relazione ai conflitti culturali, sociali, religiosi, economici e delle tradizioni popolari.
 
Metodi Didattici Le lezioni sono frontali.
 
 
Modalità di verifica dell'apprendimento Esame orale sui contenuti del corso.
Testi di riferimento - G. PONTI , Compendio di criminologia, Cortina, Milano, ultima edizione ( o almeno 1999), capitoli 1,2,3,6,8.
- C.P.Kottak, Antropologia culturale, Milano, McGraw-H
ill, 2008.
-
Pierluigi Baima Bollone, Cesare Lombroso e la scoperta dell'uomo delinquente, Editore: Priuli & Verlucca 2009
-Giancarlo Cerrelli / Marco Invernizzi, La famiglia in Italia dal divorzio al gender (Ed. Sugarco)