ISTITUTO ITALIANO DI CRIMINOLOGIA
AD ORDINAMENTO UNIVERSITARIO
DEGLI STUDI DI VIBO VALENTIA
 

 


 

Istituto in memoria e in onore dell'amico compianto Marco Capparella


CORSO DI STUDIO IN
SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
INDIRIZZO CRIMINOLOGIA E INTELLIGENCE




Riconoscimento Giuridico MIUR , DM 1930/2017
L'Istituto č abilitato giuridicamente ad istituire e ad attivare corsi di studi superiori di durata triennale e a rilasciare i relativi diplomi equipollenti a tutti gli effetti di legge ai diplomi di laurea rilasciati dalle universitā al termine dei corsi afferenti alla classe n. 3 delle lauree universitarie - Scienze della Mediazione Linguistica (indirizzo Criminologia e Intelligence) di cui all'allegato 3 al decreto ministeriale 4 agosto 2000, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 245 del 19 Ottobre 2000.
 



Ministero dell'Istruzione
Ministero dell'Universitā  e Ricerca



 


 

HOME

Chi siamo

SEDE

RETTORE

PRORETTORE

RETTORATO

CONTATTI

     
                   
IN ITALIA LA CRIMINOLOGIA SI STUDIA A VIBO VALENTIA - L'ISTITUTO ITALIANO DI CRIMINOLOGIA E' DEPSICHIATRIZZATO E DEPSICOLOGIZZATO - IL CRIMINE NON E' UNA MALATTIA, ALTRIMENTI LA MALATTIA SAREBBE UN CRIMINE E COSI' NON E' (PROF. SAVERIO FORTUNATO, RETTORE, SPECIALISTA IN CRIMINOLOGIA CLINICA)


 

 

Piano di emergenza

Premio Criminologia.it

Ordina libri di Criminologia.it








Iscrizione Corso Crimini della scrittura

















Iscrizione

 

 Piano di Studio
 
Bando

Corsi

 

Atti
amministrativi

 

Biography



 Sportello
dello studente

 

Inaugurazione
Anno Accademico 2020/2021

L’Istituto Italiano di Criminologia partecipa al Tavolo Tecnico UNI/CT 006/GL 28 "Criminalista, Esperto in Scienze Forensi" nel settore della Grafologia

 
 




Normativa Privacy






L'Istituto Italiano di Criminologia persegue lo scopo di diffondere la cultura, le scienze e l'istruzione attraverso attivitā  di ricerca e di insegnamento.
Per il perseguimento delle sue finalitā  promuove ed attua forme di collaborazione con Enti di cultura e di ricerca, con Universitā  o altre Istituzioni culturali nazionali o internazionali, sia pubbliche che private. Quale espressione della sua vocazione nazionale ed internazionale favorisce gli scambi culturali, la mobilitā dei docenti e degli studenti ed il riconoscimento dei loro curricula didattici, secondo la normativa stabilita dalle istituzioni/dagli organi didattici competenti
 



Dal nostro archivio: